23 marzo, 2006

4° Giorno

...e fu sera, e fu mattina... quarto giorno. E' stato veramente faticoso alzarsi stamattina, a colazione infatti regnava un'insolito silenzio... Con altrettanta fatica ci siamo avviati verso la sala congressi, "pronti" ad ascoltare l'Arch. Franco Posocco di Venezia; la stanchezza cominciava già a farsi sentire! Il professore ci ha presentato la storia dell'urbanistica delle città mostrando le piantine delle prime città Mesopotaminche, come Babilonia e Ninive, fino ad arrivare ai piani regolatori delle più moderne citta, come New York e Los Angeles. Il relatore è stato preciso e dettagliato nella sua esposizione.
La nota negativa di questa nostra giornata è stato il pranzo, molti di noi non hanno apprezzato il bollito come secondo piatto. (disgustati dall'idea di mangiare la lingua di un'altro animale)
Nel pomeriggio, invece, abbiamo potuto ascoltare la dott. sa Paola Pagotto che ci ha presentato la cooperativa "Insieme si può" di Treviso. Già il nome era tutto un programma! La relatrice ha specificato che la cooperativa non ha altri fini aldilà del raggiungimento del pareggio in bilancio, infatti tutto l'utile viene reinvestito nel bilancio successivo. Per quanto possa sembrare un'associazione di volontariato, il nome non deve trarre in inganno in quanto i cooperatori sono professionisti stipendiati. Ha inoltre esposto esaurientemente i vari servizi che questa impresa offre. La sua relazione ci ha dato la possibilità di conoscere le differenze tra le diverse realtà regionali nell'ambito del volontariato giovanile.Era nell’aria sin dal primo giorno; il sito del mitico Hotel Fior pubblicizza la sua piscina semiolimpionica, i suoi campi da tennis e da calcetto e allora tutti i rylisti si sono muniti prontamente di costume da bagno (purtroppo inutile: la piscina è solo esterna!!) e alcuni (pochi ma buoni) anche di tenuta da calcetto. Le ore di ricerca per un misero pallone sono state ricompensate! Il receptionist consegna nelle mani di Gianpaolo il prezioso solido sferico!Tra i nostri beniamini troviamo Federica, giocatrice di tutto rispetto! Non tira mai indietro la gamba e lotta senza paura. Un bomber! E’ la notte delle grandi occasioni al Fior Stadium che ospita addirittura un solo spettatore: la mitica Giulietta, che si improvvisa anche fotoreporter oltre che raccattapalle e appendiabiti!!! I numeri in campo si sprecano: eurogoals, tunnels, dribblings, legni sensazionali! Uno schpettaculo!Nonostante la stanchezza post-partita le cena è proceduta senza intoppi, anzi, il nostro cameriere si è addirittura cimentato nella difficile arte di sbucciare l'arancia con forchetta e coltello! Altro schpettaculo! Dopo cena tutti fuori, o quasi... i soliti noti (Press) più qualche pigrone rimangono in hotel a passare una serata tranquilla.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Sto vivendo un sogno...!

Eli ha detto...

Evviva il ryla!!!!
Buon divertimento ragazzi

nyk85 ha detto...

Altra gran giornata ragazzi. Grazie di tutto. VVB